Il Gruppo Minisci: l’oro verde eco-bio di Calabria che rispetta l’ambiente e la salute.

Dai prodotti ortofrutticoli freschi e trasformati ai canditi ricoperti di cioccolato finissimo e a quello che rappresenta il core business aziendale, l’olio Evo, DOP, la Il Gruppo Minisci è la prima azienda agroalimentare calabrese certificata BIO che dalla piana di Sibari esporta in tutto il mondo i sapori e le eccellenze made in Calabria.

Gestita dai 3 fratelli Maria Grazia, Anita e Angelo, l’azienda Minisci va oltre il prodotto in sé. Da sempre ha a cuore tematiche sociali come l’importanza del ruolo e della figura femminile che in azienda ricopre suoli di leadership, l’appartenenza alle proprie radici, la salvaguardia ambientale, l’eco-sostenibilità, la riduzione e l’abbattimento degli sprechi.

Con “Le Terre del Castello” frutto dei primi terreni certificati da agricoltura biologica, infatti, l’azienda fa tesoro dei metodi di coltivazione sostenibile. L’olio evo ricavato dalle olive Dolce di Rossano, Tondina e Carolea dalle proprietà nutritive, gusto e bontà uniche sono il risultato di anni di ricerca, accuratezza e rispetto della terra attraverso i vari processi di coltivazione, selezione e lavorazione dei prodotti la cui genuinità, limpidezza e dolcezza sono i segni distintivi del marchio Minisci.

“Proprio per la nostra filosofia aziendale improntata al green abbiamo deciso di affidarci ad Omnia Energia – sostiene la titolare Maria Grazia Minisci – perché nel sud Italia è la prima azienda del settore energetico che ha saputo differenziarsi puntando e valorizzando il nostro territorio in un campo come quello dell’energia e delle rinnovabili nonostante le difficoltà e affidandosi a figure qualificate e calabresi che possano contribuire fattivamente alla crescita della nostra terra. L’aver scelto di restare e investire in Calabria per un’azienda come Omnia é, è stato motivo di grande fiducia per noi”.

“La nostra azienda ha sempre puntato e lavorato sull’inserimento di impianti altamente tecnologici e informatizzati”.

Ascolta la nostra intervista e scopri di più su questa eccellenza calabrese su: www.minisci.it